AITI sezione Piemonte-Valle d'Aosta

Torino, 18 gennaio 2014, La traduzione reader-oriented nei testi divulgativi e a carattere pubblicitario - POSTI ESAURITI! CREAZIONE LISTE D'ATTESA!

Iscrizioni chiuse per raggiungimento numero massimo di partecipanti. Inserimento in lista d’attesa!

 

L’AITI sezione Piemonte e Valle D’Aosta invita al seminario peer-to-peer

La traduzione reader-oriented nei testi divulgativi e a carattere pubblicitario

Sabato 18 gennaio 2014
ore 9:30 – 17:30
La registrazione dei partecipanti comincerà alle ore 9:00.

L’evento si svolgerà presso l’Hotel Lancaster – Corso Filippo Turati, 8 – 10128 Torino

Relatore: Fabrizia Fossati (Socia AITI)
Fabrizia Fossati ha insegnato per 15 anni versione e interpretariato per la lingua tedesca alla Scuola Superiore Interpreti e Traduttori (ora SSLM Carlo Bo) di Genova e Milano. Dal 1996 traduce editoria adulti e infanzia per la Edizioni Piemme, la EdiCart e il Castello Editore. Ha al suo attivo oltre 120 titoli, tra i quali “Per essere felici ora”, di Lou Marinoff, “Osama” di Jonathan Randall, vincitore del Premio Terzani, e “La città di Pan di Zenzero” di Jennifer Steil. Parallelamente si occupa anche di traduzioni reader-oriented nei settori marketing, media & creative, turismo, nutrizione, enogastronomia e wellness.

Programma:
L'idea del seminario nasce dall'attività di proofreader che la docente svolge per alcune agenzie di traduzione. Ha constatato quanto risulti difficile, a volte, ai traduttori non-editoriali - per quanto bravi nei propri settori di competenza - staccarsi dal testo di partenza e rendere "vivo" e accattivante un testo. Si tratta semplicemente di aprirsi a nuove idee e soluzioni. Il seminario intende offrire una palestra nella quale esercitarsi per esplorare un settore in forte espansione.
Dopo una breve introduzione teorica della durata di circa un'ora e mezza, si passerà direttamente alle esercitazioni. La docente proporrà articoli tratti da house organ, comunicati stampa, newsletter e testi turistici. L'idea è che i singoli partecipanti li traducano al momento, sulla base di quanto esposto nella parte teorica. In seguito i testi saranno rivisti serenamente insieme, facendo una sorta di brainstorming il cui obiettivo non è trovare la traduzione perfetta o migliore, bensì mettere in moto una "rigorosa creatività".

 

Tutte le esercitazioni prevedono il lavoro su testi in lingua Inglese.


Il seminario è gratuito e aperto esclusivamente ai soci AITI di tutte le sezioni. Fino al 30 dicembre 2013 le iscrizioni sono riservate ai soci AITI PVDA. Dopo questa data saranno aperte a tutti i soci AITI e dovranno pervenire entro l’11 gennaio 2014.

I posti disponibili sono 15.

Per iscriversi compilare il modulo online.

A iscrizione avvenuta, i partecipanti sono pregati di informare per tempo la Commissione Formazione qualora non possano più partecipare all'evento per consentire a chi è in lista d'attesa di subentrare.
Nel ricordarvi che il seminario dà diritto a 10 punti credito per il Programma Formazione Continua, vi diamo appuntamento a Torino!